Menu

Basilica di Santa Maria di Campagna

Mosaici di San Colombano
San Colombano - Bobbio
Pinacoteva Ambrosiana
Biblioteca Ambrosiana - Milano
Basilica Sant'Antonino
Sant'Antonino - Piacenza
Duomo di Bobbio
Cattedrale di Bobbio
Chiesa di San Francesco
San Francesco - Piacenza
Santa Maria Assunta in Garegnano
Certosa Garegnano - Milano

Castello di Rivalta

Piazze Duomo Trento

La Cattedrale di San Vigilio in Trento

Il luoghi del Sacro, dall’architettura della cattedrale alle opere d'arte passando attraverso la storia secolare della fede e la testimonianza della devozione popolare. Un grande lavoro di presentazione e un'operazione di documentazione digitale della Cattedrale di Trento. Le piazze, la Chiesa Madre e il suo rapporto con la città, l’interno della Basilica, la meravigliosa cappella Alberti, il Coro degli Angeli Santi, il tesoro d’arte e fede custodito dal Museo Diocesano, la storia millenaria dell'architettura della Cattedrale rivisitata attraverso fedeli ricostruzioni storiche. Continua >>

Cupola di Santa Maria di Campagna

La Cupola del Pordenone in Piacenza

Un progetto ardito, ambizioso e innovativo quello che è stato realizzato nella Basilica di Santa Maria di Campagna in Piacenza. La Basilica piacentina custodisce innumerevoli tele ed affreschi del '500, tra i quali spiccano la cupola ed il tamburo realizzati rispettivamente da Giovanni Antonio de’ Sacchis detto il Pordenone e Bernardino Gatti detto il Soiaro in un periodo compreso tra il 1530 ed il 1543. Continua >>

Eccellenze piacentine a EXPO2015

Eccellenze piacentine a EXPO 2015

Eccellenze territoriali come mai erano stato presentate prima! Con questo motto durante la manifestazione di EXPO2015 a Milano, la Fondazione di Piacenza e Vigevano ha sostenuto il progetto per la valorizzazione del eccellenze del territorio piacentino e della provincia. Arte, architettura, teatri e castelli, ma il meglio che la produzione enogastronomica può offrire ed i ristoranti che si sono fregiati dei riconoscimento della stella della prestigiosa guida Michelin. Continua >>

Museo archeologico di Cuneo

Museo Civico di Cuneo - Sez. Archeologico

Alle porte di Cuneo, nei pressi di Sant’Albano Stura, è affiorato un ritrovamento archeologico di eccezionale rilevanza: un’estesa necropoli longobarda, costituita da circa 800 tombe in gran parte dotate di corredo, che risulta la più grande in Italia e una tra le principali in Europa. La necropoli si estende su un ampio terrazzo fluviale affacciato sulla Stura, si articola a file secondo uno schema rigoroso ed ordinato e all’orizzonte, verso ovest, è protesa verso le Alpi. Continua >>


Mostra Sistina Piacenza

Galleria Ricci Oddi

Galleria Ricci Oddi

Museo Scienze Naturali

Museo di Scienze Naturali

MuSe: Museo delle scienze di Trento firmato da Renzo Piano

Il 27 luglio 2013 a Trento è stato inaugurato il nuovo Museo della Scienza progettato dall’architetto Renzo Piano: il MuSe. marcostucchi.com ha partecipato ad una parte del suggestivo allestimento permanente multimediale. In una cornice di forte impatto tecnologico in due exhibit sono stati installati due progetti multimediali che consentono al visitatore di percorre virtualmente alcune aree vdella città e del territorio trentino. Nell'allestimento comprende due postazioni multimediali touchscreen sulle quali sono state installate rispettivamente alcuni importanti edifici della città di Trento e nel secondo le aree dalle quali stati estratti nel corso dei secoli le pietre con le quali sono stati costruiti i medesimi edifici nella città del Concilio. L'impatto visivo che offre un immagine immersiva su un monitor di grandi dimensioni rende assolutamente unica l'esperienza di navigazione di un immagine immersiva. Continua >>

MuSe di Trento

Museo Geologico Giuseppe Cortesi

Museo Geologico di Castell'Arquato
Museo Geologico di Castell'Arquato

La collezione civica di fossili di Castell’Arquato, il cui primo registro di visitatori porta la data del maggio 1927, fino agli anni Sessanta era collocata nel salone dell’archivio comunale situato presso il duecentesco Palazzo del Podestà sede del municipio. In questi locali vennero portati anche i resti di un cetaceo fossile rinvenuto nel 1934 sui calanchi di Monte Falcone dal dott. Agostino Menozzi e gran parte di questo scheletro vi rimase custodito anche dopo il trasferimento del materiale paleontologico presso il Torrione Farnese dove il museo civico venne riorganizzato nel 1961. Continua >>


Lago Nero Val Nure

Grotta del Vento

Il mondo ipogeo, sconosciuto e affiscinate. Dove la natura gioca con bizzarre forme modellate con pazienza in milioni di anni e tavolozze di colori si mescolano per offrire infinite sfunatore. Il modo sotterraneo, sia esso modellato dalla natura, sia plasmato dall'azione antropica si presenta al visitatore in tutta la sua misteriosa ricchezza. Ne è un esempio la Grotta del Vento - vedi immagine sopra - che si presenta al visitatore in tutto il suo splendore.

Le miniere, luoghi suggestivi e pericolosi, ma anche luoghi della cultura da riscopre completamente. Oggi tutto questo patrimonio immenso che per decenni ha visto una frenetica vita nei villaggi di minatori, nei pozzi di estrazione, nelle gallerie, negli impianti industriali, nelle antiche ferrovie tace poiché i siti minierari italiani sono stati praticamente tutti chiusi. Oggi una rinnovata sensibilità per la tutela e la conservazione del memoria storica, del patrimonio lasciato da questi tanto suggestivi quanto pericolosi e faticosi luoghi la lavoro, ha permesso di riaprire parte delle stesse miniere al pubblico dei visitatori. Una nuova vocazione turistica di questi siti ha consentito di riscoprire questi luoghi oggi memoria al lavoro ed alla fatica dell’uomo che in questi ostili ambienti ha sottratto alle montagne i preziosi minerali necessari al crescita ed al nostro progresso tecnologico. Tutte le immagini e gli articoli si riferisco a miniere italiane completamente dismesse.

Miniera di Gambatesa

Miniere di Gambatesa

L'estesa ed articolata rete di gallerie su più livelli, il complesso sviluppo della rete di binari per trasporto del minierale, i macchinari di supporto, testimoniano una intensa attività estrattiva in questa miniera. Nella miniera di Gambatesa si è estratto la braunite, minerale che contiene manganese per la produzione di acciaio di alta qualità. Continua >>

Miniera di Montecatini Val di Cecina

Miniere di M. Val di Cecina

La miniera di Caporciano è una miniera di rame, ubicata a circa un chilometro dall'abitato di Montecatini Val di Cecina (PI), ed è stata attiva, anche se non ininterrottamente, dall'epoca etrusca fino al 1907. Nel XIX secolo è stata la miniera di rame più grande d'Europa, ed ha dato il nome alla Montecatini s.p.a., che dopo la fusione con Edison, diventò il colosso chimico minerario Montedison. Continua >>

Miniera del Ginevro

Miniere di Capoliveri

In questo articolo potrete leggere un dettagliato reportage sulla Miniera del Ginevro su tutti e tre i livelli della miniera con immagini immersive a 360° di grande dettaglio e di sicuro fascino. Un luogo luogo di duro lavoro per molte generazioni di minatori, oggi parzilmente aperto al pubblico - solo il primo livello, mentre rimangono ancora chiusi i livelli -24m e -54m. Continua >>