Menu

Articoli e News

Guercino a Piacenza

Guercino a Piacenza: la Cupola

Gli splendidi affreschi della Cupola ottagonale della Cattedrale di Piacenza furono realizzati con il contributo del Vescovo Gianni Linati (1620 - 1627). Le figure di David e Isaia sono del lombardo Pier Francesco Mazzucchelli, detto il Morazzone dal paese di origini (1573 - 1625 ?). Chiamato a dipingere i Profeti nel 1625, morì dopo aver ultimato i primi due spicchi. Nel maggio 1626 gli subentrò il Guercino, che completò entro l’anno i sei scomparti restanti. Continua >>

Guercino a Piacenza

Guercino a Piacenza: gli Affreschi

Alla morte di Pier Francesco Mazzucchelli, nel 1626 fu chiamato Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, che completò entro l’anno gli altri sei scomparti dei profeti (Aggeo, Osea, Zaccaria, Ezechiele, Michea, Geremia), nel 1627 le lunette in cui si alternano episodi dell’infanzia di Gesù a otto affascinanti Sibille e il fregio del tamburo, per la parte a grisaille di aiuti. Continua >>

Guercino a Piacenza

Guercino a Piacenza: la Sala Multimediale

La grande sala multimediale realizzata all'interno del percorso di visita della mostra di "Guercino a Piacenza" si propone di accogliere il visitatore, all'interno della quale viene presentato un video-racconto emozionante e coinvolgente che, grazie alle più attuali tecnologie di comunicazione, associa immagini suggestive e rigore scientifico. Programma iconografico delle scene, tecniche di lavorazione, tempi di realizzazione, sono alcuni dei capitoli in cui si articola il filmato: concetti di metodo e di tecnica affrontati però dal punto di vista, quasi intimo, di Guercino. Continua >>

Guercino a Piacenza

Guercino a Piacenza: la Tecnologia

Il progetto che celebra il grande pittore emiliano ha previsto fin nella sua fase iniziale di ideazione e pianificazione, un ampio ed esteso utilizzo delle più moderne ed efficaci tecnologie per la valorizzazione e comprensione nel settore dei beni culturali oggi disponibili. Lo spirito che ha originato il progetto è stato quello di avvicinare il visitatore il più possibile all’opera di Giovanni Francesco Barbieri per realizzare un'inedita ed appagante visita all’interno della Cattedrale di Piacenza; uno vero e proprio percorso esperienziale per vedere gli affreschi del Guercino “da vicino”. Continua >>

Villa Reale Monza

Villa Reale di Monza

Una Villa Reale così “reale” non si era mai vista. A partire da febbraio 2016 i visitatori di Villa Reale a Monza potranno scoprire gli Appartamenti Privati al Secondo Piano Nobile grazie alla ARtGlass® Experience. Un percorso immersivo negli ambienti della Villa, con contenuti spettacolari, ricostruzioni, ambienti ricostruiti a 360°, stupende animazioni video, bellissime musiche. Il visitatore compie un viaggio nello spazio e nel tempo, diventando protagonista in prima persona di questo percorso, mentre le voci narranti in italiano ed inglese lo guideranno tra le sale della Villa. Continua >>

The Floating Piers

The Floating Piers

Si è chiusa alla mezzanotte del 3 Luglio 2016, dopo più di due settimane di apertura, la passerella arancione, opera dell’artista Christo che ha permesso a più di un milione di visitatori di camminare sulle acque del Lago d’Iseo. La passerella ha permesso di unire tra loro il paese di Sulzano, Monte Isola (l’isola del Lago d’Iseo e la più grande isola lacustre d’Europa) e la piccola e suggestiva Isola di San Paolo. Continua >>

Cattedrale San Vigilio Trento

La Cattedrale di San Vigilio in Trento

Il luoghi del Sacro, dall’architettura della cattedrale alle opere d'arte passando attraverso la storia secolare della fede e la testimonianza della devozione popolare. Un grande lavoro di presentazione e un'operazione di documentazione digitale della Cattedrale di Trento. Le piazze, la Chiesa Madre e il suo rapporto con la città, l’interno della Basilica, la meravigliosa cappella Alberti, il Coro degli Angeli Santi, il tesoro d’arte e fede custodito dal Museo Diocesano, la storia millenaria dell'architettura della Cattedrale rivisitata attraverso fedeli ricostruzioni storiche. Continua >>

Santa Maria di Campagna

La Cupola del Pordenone in Piacenza

Un progetto ardito, ambizioso e innovativo quello che è stato realizzato nella Basilica di Santa Maria di Campagna in Piacenza. La Basilica piacentina custodisce innumerevoli tele ed affreschi del '500, tra i quali spiccano la cupola ed il tamburo realizzati rispettivamente da Giovanni Antonio de’ Sacchis detto il Pordenone e Bernardino Gatti detto il Soiaro in un periodo compreso tra il 1530 ed il 1543. Continua >>

Museo Archeologico di Cuneo

Museo Civico di Cuneo – sez. archeologica

Alle porte di Cuneo, nei pressi di Sant’Albano Stura, è affiorato un ritrovamento archeologico di eccezionale rilevanza: un’estesa necropoli longobarda, costituita da circa 800 tombe in gran parte dotate di corredo, che risulta la più grande in Italia e una tra le principali in Europa. La necropoli si estende su un ampio terrazzo fluviale affacciato sulla Stura, si articola a file secondo uno schema rigoroso ed ordinato e all’orizzonte, verso ovest, è protesa verso le Alpi. Continua >>

Piacelift

Progetto Piacelift

Il 30 ottobre del 2012 un mattone cade dal cono del campanile della Cattedrale, sulla piazza antistante. Intervengono tempestivamente i vigili del fuoco che procedono a transennare l’area circostante. La diocesi fa prontamente verificare le condizioni statiche del cono. Una squadra di rocciatori, calandosi dall’angelo con le funi, percorre tutta la superficie del cono. Rimuove le parti pericolanti ma il verdetto finale è perentorio: è necessario procedere con il restauro al fine di garantire la pubblica incolumità di chi transita nella piazza. Continua >>